Categorie
Azienda

Insuperlabel Label Design Contest

Insuperlabel è la I° Edizione di un contest organizzato da Auroflex in partnership con Hp Indigo, Luxoro, Fedrigoni Self-Adhesives ed Esko.

L’obiettivo del contest è quello di esplorare, ripensare e ribaltare le tecniche di stampa: il contest è rivolto a label designer che si cimenteranno nella progettazione di una wine label lasciandosi ispirare dal tema progettuale che abbiamo assegnato, cioè la storia di una cantina immaginaria ” La Vigna”, scritta da Marcello Ingrassia. La storia gli permetterà di avere un contesto territoriale e storico all’interno del quale esprimere e sprigionare la loro libertà creativa, senza vincoli.

Siamo fermamente convinti che un’etichetta ben riuscita, in grado di catturare e attrarre l’attenzione, sia il risultato e prodotto finale derivante dalla sinergia di diversi attori, ed è questo il fil rouge di Insuperlabel.

A partire dal progetto grafico, dall’utilizzo di software innovativi, alla scelta delle carte e delle nobilitazioni che meglio si sposano con il concept grafico, all’utilizzo delle più avanzate tecniche di stampa digitale, fino a giungere alla stampa finale: sono questi gli elementi che rendono packaging attraente.

L’applicazione delle più moderne tecniche di stampa consente inoltre di creare etichette che siano dei veri e propri pezzi unici e personalizzati.

Si tratta di un trend che consente infinite applicazioni, e che negli ultimi anni è stato applicato dai più grandi brand al fine di creare delle Limited Edition ed offrire al cliente una relazione sempre più intima e personale.

Per questo il contest prevede delle fasi formative, durante le quali i partner saranno di supporto e metteranno a disposizione dei 50 partecipanti materiali, conoscenze e tecnologie.

Infine avremo l’onore di avere una giuria d’eccezione composta da esperti in design e comunicazione.

A proclamare il vincitore saranno: Leonardo Sonnoli, tra i più riconosciuti graphic designer e docente presso l’ISIA di Urbino, Giovanni Angelucci, giornalista enogastronomico, scrive per Gambero Rosso, La Stampa, Vogue, Vanity Fair, e Fausto Gristina, graphic designer e docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Palermo.

Categorie
Eco etichette

Eco-etichette: il valore della sostenibilità

L’attenzione alla sostenibilità e all’impatto ambientale hanno acquisito negli ultimi anni un’enorme importanza nell’ambito industriale. Infatti oggi i consumatori sono sempre più interessati alle origini di un prodotto e del suo packaging, e per il brand è fondamentale focalizzarsi sulla sostenibilità delle etichette autoadesive.

Auroflex, da questo punto di vista, agisce su diversi versanti: innanzitutto è particolarmente attenta alla scelta dei fornitori di materia prima, prediligendo fornitori che sposino, nelle loro costruzioni, politiche legate alla circolarità dei processi industriali.

Il secondo versante per un’economia sostenibile, portata avanti da Auroflex, deriva dall’utilizzo di carte marcate FSC, cioè carte per la produzione delle quali è prevista una politica di regolamentazione, rimboschimento e tutela.

Ma l’azienda, quando possibile, si spinge talvolta oltre le carte FSC, proponendo carte che hanno tra le loro caratteristiche, importanti percentuali di riciclo, o che siano prodotte attraverso l’utilizzo di elementi spontaneamente presenti in natura come cotone, polveri provenienti dagli scarti di lavorazione del marmo, piuttosto che dall’erba, dalla canapa, ovvero da scarti di frutta, dalla vinaccia e etc.

La scelta per un’etichetta green è dunque oggi possibile, anche in considerazione che l’attenzione verso l’ecosostenibilità rappresenta un vero valore aggiunto, che finirà sempre maggiormente per influenzare la scelta del consumatore finale, nella consapevolezza che in un mondo più pulito e meno stressato da politiche industriali dirompenti ed invasive, si migliora l’attuale qualità della vita, e si trasmette un mondo migliore alle future generazioni.